LE CONSIDERAZIONI di
  ANDREA VILLANI 
   
   
a cura di Aga

Ecco le interessanti considerazioni di uno dei componenti dello staff tecnico, Andrea Villani, alla vigilia dell'esordio in Coppa.

  La partita di venerdi 7 novembre con il Cus Pisa, - ci dice Andrea - ha un significato simbolico che va oltre l'aspetto legato all'esito della stagione agonistica. Dopo più di dieci anni, riparte l'attività femminile di calcio a 5 Figc in Toscana. Un' idea sposata da alcune società, tra le quali il CF, che sognano più che il successo, il consolidarsi di un movimento sportivo; quello del futsal femminile. 
Come componenti dello staff tecnico, stiamo crescendo assieme alle ragazze, che oltre ad esser giocatrici, alimentano il motore del progetto Robur calcio a 5. Sono loro a gestire la scuola di futsal nata in seno alla  polisportiva Robur . Son loro stesse a promuovere il calcio a 5 tra i bambini delle scuole primarie di Scandicci. Siamo consapevoli delle priorità di questo nuovo cammino sportivo, diviso tra campo da gioco ed educazione allo sport. Nel contempo gli allenamenti sino ad oggi ci hanno raccontato di una squadra ben attrezzata per far molto bene anche sul campo. Ci sono individualità di livello e giovani di grande prospettiva, innestate in un' ossatura solida fatta di ragazze che non sono mai venute meno nel sostegno ai colori. La strada è tracciata e il cammino condiviso. Non potremo che crescere assieme.