lo streeming di Speedy, compresa la cronaca delle nostre partite

ECCO LA PRIMA INTERVISTA A 

ELISA GUARINO

a cura di Aga

AgaIntanto un grande BEN ARRIVATA. Per quei pochi che non la conoscono, presentaci Elisa Guarino
Elisa :
Come prima cosa grazie di cuore al Pelletterie che ha creduto in me e che mi ha dato la possibilità di far parte di questa bella squadra. Che dirvi di me? Sono una ragazza come tante che ama il calcio in ogni sua forma! Mi piacciono le nuove sfide che mi permettono di crescere e mettermi alla prova. Una cosa che sicuramente dovete sapere è che sono molto competitiva.

AgaIl CF Pelletterie vuole migliorare la fase di finalizzazione e la società pensa al capocannoniere del campionato. Che ne dici?
Elisa :
Dico che spero di ripetermi anche quest'anno, anzi provare anche a migliorarmi, e farò di tutto per dare il giusto contributo alla squadra.

AgaPer te un bel cambio, anche dal punto di vista logistico. Quanto ci hai pensato prima di accettare il trasferimento?
Elisa :
La proposta mi è piaciuta fin da subito ma ho impiegato del tempo a dare una risposta definitiva in quanto lasciare la Castellana per me è stato difficile. Sono cresciuta con le ragazze di Castelfiorentino che per me negli anni sono diventate una seconda famiglia. Ho imparato moltissimo dal mister Comanducci, pertanto rispondere subito a questa proposta non è stato facile.

Aga Arrivi in un gruppo abituato a lottare per le prime posizioni. Che apporto pensi di poter garantire?
Elisa :
Da parte mia ci metterò il massimo impegno per raggiungere gli obiettivi della squadra.

AgaDa un sintetico all’aperto ad un palazzetto imponente in parquet. Timori di adattamento?
Elisa :
La cosa che mi può preoccupare di più è il "caldo" perché essendo abituata a giocare all'aperto con il freddo e passare ai 25 gradi può essere problematico, ma spero sia solo una questione di abitudine.

Aga  Per finire, cosa chiedi alla stagione 2016/2017 ?
Elisa :
Spero di integrarmi bene nella squadra e di avere una stagione vittoriosa con tanti goal !!

GRAZIE MILLE ELISA