ANDREA VILLANI
  SE NON CI FOSSE....... 
   
   
a cura di Aga

E' finita la Coppa, con una vittoria tra l'altro, e quindi é possibile fare un primo bilancio di questa stagione, di questo che lo stesso Andrea definisce anno ZERO per il CF Pelletterie. E chi meglio di lui può parlarcene, dirci se é stato tutto un caso, oppure....

  Ciao Aga…  ti rispondo dicendoti subito che é stato tutto un susseguirsi di emozioni e facendo alcune considerazioni  il giorno dopo la vittoria della Coppa Italia Regionale. Il nostro primo successo è iniziato il sabato pomeriggio. Vedere il palazzetto di Scandicci pieno di persone che fanno festa e incoraggiano i bambini nel loro primo torneo riempie il cuore di gioia e ti appagano, facendoti scordare le fatiche che ci sono volute per arrivare fin li; poi arrivi alla domenica  e l’adrenalina sale… arriva il prepartita… non puoi cambiarti, non puoi gettarti nella mischia, puoi solo cercare di motivare, calmare, spronare, spiegare…. Il risultato viene determinato da quelle ragazze che durante la settimana ti fanno inc... arrabbiare, ma che quando scendono in campo danno tutte loro stesse per il raggiungimento dell’obiettivo comune. La gara riassume in sostanza l’andamento di tutte loro dall’inizio della preparazione ad oggi, con un inizio stentato, contratto, quasi timido per poi prendere confidenza con le avversarie e con gli schemi di gioco e poi sbloccarsi e giocare da squadra, dando la priorità al gruppo e non al singolo, facendo anche giocate individuali ma, come è anche successo, ripiegare tutte se la giocata non è riuscita. Da tutte queste componenti ne è scaturita una vittoria direi strameritata.  Alla fine ti emozioni, gioisci e la tua gioia è vedere negli occhi di queste ragazze la felicità di aver dato quello che avevano dentro per alzare tutte quante quella coppa tanto desiderata all’interno di un palazzetto che è il monumento nazionale di questo sport.  Vorrei ringraziarle tutte per la disponibilità data, le ringrazio perché questo gruppo è riuscito a trovarsi, a conoscersi e ad amalgamarsi; hanno condiviso la voglia della società di mettersi in gioco nell’anno Zero, nell’anno della rinascita del Campionato più importante e di prestigio, a livello Regionale, del calcio a 5 femminile. Tutte si sono messe a disposizione, dalle più esperte alle novizie, perché al fianco di giocatrici che hanno un vissuto in questo sport ce ne sono tante altre che si sono avvicinate al calcio a 5  solo quest’anno, e quello che mi fa più piacere è vedere la disponibilità mostrata dalle prime nel cercare di guidare e far crescere le “ultime arrivate”.  

Hanno condiviso la scelta societaria di dar vita alla Scuola Calcio a 5 nella Polisportiva Robur Scandicci, alcune di loro facendo parte integrante del pool di istruttori che si impegnano nel far conoscere il calcio a 5 nelle scuole e far crescere il numero dei piccoli praticanti, che saranno il futuro del movimento. Mantenendo questo impegno le prospettive della società non possono che essere di crescita, una crescita di interesse e di avvicinamento a questo sport.

Abbiamo iniziato e fatto un piccolo grande passo, ma siamo solo all’inizio. C’è un campionato che deve ancora cominciare, uno spareggio prima di approdare alla final four di Coppa Italia…  ma come dicono i saggi “chi ben comincia è a metà dell’opera”… allora vediamo di portare a termine quest’opera….  

Colgo l'occasione per formulare i miei più sinceri AUGURI di Buone Festività a TUTTE e TUTTI.

GRAZIE DI CUORE ANDREA e AUGURONI ANCHE A TE.